E ora?

e ora

Abbiamo votato, abbiamo creduto che un voto potesse aiutarci in un periodo così tremendo dove la crisi la fa da padrona. Invece…

Tutto statico, ma insomma anche se un voto è di protesta non è detto che non si possa lavorare per il bene comune e mettere in campo tutte le strategie fisiche e mentali per aiutare il popolo italiano. Sono stufa!

Un governo bisogna farlo altrimenti come si possono attuare le modifiche a leggi che tutelano la casta.
Ma insomma i nostri esponenti politici e di movimento non si vergognano dinanzi alle lacrime di padri di famiglia senza lavoro, con lo sfratto incombente e magari con gravi problemi di salute? Il Welfare State?Assente.

Inorridisco quando leggo e ascolto notizie riguardanti il malcostume della politica italiana, la gente comune compra tutto, nulla viene regalato e quegli pseudo uomini riescono a non spendere neppure un soldo proprio e acquisiscono privilegi non dovuti. Vergognatevi!

Per non parlare del passaggio da un partito all’altro…Ma esiste ancora l’ideale politico? Credo che si sia perso nei meandri del palazzo di governo dove hanno più valore la fama, il potere e purtroppo la CORRUZIONE!

Il popolo italiano aspetta programmi reali in cui la casta venga ridimensionata e dove il lavoro per tutti venga ripristinato per dare dignità all’uomo nel senso più alto e completo.